"Alla Corte dei Suardo" 1997 - 2012 - 2014

Manifestazione Biennale...negli anni pari

 

Nel 1367 fu celebrato il matrimonio tra Giovanni di Baldino Suardo e Bernarda Visconti, figlia di Bernabò, Signore di Milano. In quell'occasione i Suardo intestarono al figlio il Castello di Bianzano, di cui furono affrescati atrio e cortiletto, tuttora visibili. In quei dipinti trovarono collocazione inoltre gli stemmi dei Visconti e dei Suardo,  di cui iniziò allora il ramo di Bianzano, tuttora in vita.

 

“Alla Corte dei Suardo” nasce nel 1997 da questo pretesto storico e fin dalla prima edizione riscuote un grande successo di pubblico e di adesioni.

Ambientata a Bianzano, piccolo borgo medievale immerso nel verde delle valli bergamasche, rappresentata da un imponente Castello del XII secolo, “Alla Corte dei Suardo” è una manifestazione semplice, genuina e spontanea caratterizzata in particolare dalla partecipazione diretta e generalizzata da parte della popolazione di Bianzano.

Da quattordici anni, il primo fine settimana d’agosto, la rievocazione storica di Bianzano riversa la gente in piazza e lungo le vie del centro storico e unisce tutti  nei preparativi e nei festeggiamenti per l’avvenimento dell’anno.

A partire dal 2011 la manifestazione è a cadenza biennale, pertanto la prossima manifestazione verrà riproposta nel 2014.

Nei cortili più caratteristici del centro storico intere famiglie in costume d’epoca rievocano quadri di vita vissuta medievale, riproponendo antichi mestieri, usanze e tradizioni con naturalezza e spontaneità. E poi il fieno sparso lungo le strade, i segni della modernità sapientemente celati, le torce accese per illuminare il percorso del visitatore… il tutto immerso in un borgo medievale inalterato e “fuori dal tempo”.

A questo spettacolo di bellezze storiche e naturali si affianca una ricca cornice di spettacoli:  sbandieratori, arcieri, falconieri, maestri d’arme, cavalieri, musici, giullari, trampolieri, cantastorie…Il tutto presentato in una quattro giorni ricca di iniziative rivolte a tutte le età. Il clou della manifestazione è previsto la domenica pomeriggio in occasione del corteo e dei festeggiamenti per l’arrivo a Bianzano dei conti Suardo. Non manca di certo il servizio ristoro con piatti tipici bergamaschi e gustosi cibi medievali.

Più di ventimila pellegrini hanno partecipato “Alla Corte dei Suardo”20010 e per il piccolo Bianzano, che conta 600 abitanti circa, è stato un grande successo che ha premiato gli sforzi degli organizzatori e della popolazione.

La manifestazione, patrocinata dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Bergamo e dal Comune di Bianzano,  è infatti diventata per la valle e la provincia un avvenimento di ampio respiro tanto da richiamare turisti provenienti da tutta la regione.

L’Associazione di Promozione Culturale e Turistica Pro Bianzano ne è l’organizzatrice e, da quattordini anni, lavora tutto l’anno “Alla corte dei Suardo” per garantire coerenza ed innovazione.

Il segreto di tanto successo?  E’  un’iniziativa nata e cresciuta con il desiderio di divertirsi e di animare piccoli borghi dimenticati, è la festa della gente, per la gente!